2. Casa vacanze

La nostra casa vacanza è composta da due unità abitative: Casetta “Il Giardino” e “Casa in paglia”. Grazie alla sua disposizione, la nostra casa vacanza si presta ad un affitto complessivo di entrambi gli appartamenti da parte di due famiglie o un piccolo gruppo di amici e parenti, per poter usufruire allo stesso tempo di un ambiente esclusivo ma con la possibilità di ritiro e di ampi spazi per tutti, bambini e grandi.

Casetta IL GIARDINO

Max 6 persone: 2 letti matrimoniali, 1 divano-letto, eventuale lettino aggiuntivo.
Ampio bilocale di 55 mq ristrutturato con bioedilizia. Vano principale con angolo cucina, tavolo, divano-letto e zona notte con letto matrimoniale; una camera matrimoniale; bagno con doccia. Entrambe le stanze hanno grandi portefinestre che si aprono direttamente sul giardino. All’ingresso c’è un pergolato per sedersi e mangiare all’aperto. Dal giardino, una scala porta all’oliveto, dove si trova uno dei nostri carri, con un piccolo terrazzo davanti. Un luogo che gli ospiti possono usare per passare un momento di ritiro, con un bicchiere di vino al tramonto. Si può attrezzare anche come stanza aggiuntiva per famiglie numerose.

Tariffe:
580 € una settimana
85 € un giorno

50 € pulizia finale. I prezzi includono: lenzuola, asciugamani e coperte; shampoo, saponi e detergenti naturali.

RECENSIONI DEI NOSTRI OSPITI

CASA IN PAGLIA

Max 6 persone: una stanza con letto matrimoniale, una stanza con 2 letti singoli con possibilità di unirli in un letto matrimoniale, 1 divano-letto, eventuale lettino bebè disponibile. 2 bagni.
Questo ampio trilocale di circa 60mq con portico in parte chiuso a vetri è stato costruito nel 2016. La casa è fatta di una struttura in legno e paglia e con intonaci di argilla all’interno e di calce all’esterno. La casa è priva di sostanze tossiche. I pavimenti di tutta la casa sono in legno. Il riscaldamento è a parete. Dispone di ampi armadi a muro in legno massiccio tinto di bianco trasparente. Le stanze hanno finestre e porte che si aprono verso il porticato nel giardino privato con fiori, piante officinali, piccoli alberi tra cui tamerici, fichi e olivi che regalano ombra quando il sole è alto. La parte del portico chiusa dalle vetrate è l’ingresso e anche salotto che si apre sulla cucina abitabile con un grande tavolo, cucina a gas e forno elettrico, lavandino, frigorifero, lavatrice e tutti gli accessori (piatti, bicchieri, ecc.) per un soggiorno anche di lunga durata. A destra e sinistra della cucina si trovano le camere da letto, ognuna provvista di bagno con doccia, bidet e lavandino fatto a mano. In estate si provvede di zanzariere tutta la casa. L’ingresso e il giardino di questa parte di casa vacanza è autonomo e privato, non essendo visibile dall’altro appartamento.

Tariffe:
770 € una settimana
110 € un giorno

70 € pulizia finale. I prezzi includono: lenzuola, asciugamani e coperte; shampoo, saponi e detergenti naturali.

Condividiamo con i nostri ospiti:

  • attrezzature nel giardino (sdraio, lettini, sedie, amache);
  • giochi per bambini (grande tappeto elastico, altalena, corde e anelli, corda per funamboli, ecc.);
  • materiale informativo e guide turistiche;
  • libri per adulti e bambini, giochi da tavolo;
  • Wi-Fi;
  • ampio piazzale ad uso parcheggio;
  • …ma non c’è la televisione.

E inoltre su richiesta:

Per degustazioni, vacanze creative e piccoli eventi abbiamo un nuovo spazio eventi a disposizione.

Il posto è ideale anche per svolgere corsi o seminari rivolti a piccoli gruppi di persone.

Cose da fare e da vedere nei dintorni.

LA LUNA NELL’ORTO si trova in aperta campagna, vi si accede da una stradina che termina nel nostra casa vacanza. Tutt’intorno si estendono le morbide colline che sorgono tra le vallate dei fiumi Metauro e Cesano. Il paesaggio è quindi caratterizzato da campagne coltivate che formano un mosaico di colori, che cambiano secondo il tipo di coltura e della stagione: verdi distese di cereali che passano lentamente al color oro per poi lasciar spazio a geometriche balle di fieno, rigogliose siepi lungo i fossati, grandi alberi di querce e pioppi, uliveti, vigne, piccoli orti, ecc. Le colline sono disseminate di casolari isolati, piccoli borghetti e rocche. Si possono fare lunghe passeggiate a piedi o in bicicletta alla scoperta dei tesori nascosti del nostro territorio. Un laghetto che si trova a poca distanza dalla nostra azienda è un luogo ideale per osservare alcune specie di uccelli acquatici (come aironi cenerini e folaghe) o semplicemente stare in silenzio ad ascoltare il gracidio delle rane. Da maggio a luglio le notti sono illuminate da miriadi di lucciole, uno spettacolo da mozzare il fiato che si aggiunge al già incantato cielo stellato.

LA LUNA NELL’ORTO sorge in una posizione ideale per fare escursioni verso altri punti della regione. Data la vicinanza al Mar Adriatico, in estate si possono passare divertenti giornate nelle spiagge e visitare le affollate località costiere per poi ritornare a riposarsi qui, nella nostra oasi di pace. Per rinfrescarsi, l’altra possibilità sono i bagni al fiume. Mentre la costa è vicina abbastanza da poter apprezzare a volte la brezza marina, nella direzione opposta, dirigendo lo sguardo oltre le colline, a poca distanza si elevano le montagne dell’Appennino umbro-marchigiano, meta degli amanti del trekking e delle passeggiate nella natura.

Alcuni link utili:
www.turismo.marche.it
www.destinazionemarche.it

Mare:
Le spiagge sul Mare Adriatico più vicine sono Fano, Marotta, Senigallia e la meravigliosa Riviera del Conero. Il mare è velocemente raggiungibile dalla superstrada per Fano oppure prendendo la strada pergolese verso Marotta. Sono disponibili alcune spiagge libere intervallate da numerosi stabilimenti balneari che offrono ogni tipo di servizi e confort: sdraie, ombrelloni, wc, docce, bar, giochi, ecc. A Fano si trova anche una spiaggia di sassi piccoli chiamata Sassonia. Le spiagge del Monte Conero offrono un ambiente diverso che vale la pena visitare.

Bagno nei fiumi:
Nei dintorni di Cagli.

Neve:
Monte Nerone e il  Monte Catria dispongono di stazioni sciistiche. In inverno le pendici nevate sono ideali per lo slittino.

Passeggiate ed escursionismo:
Direttamente dalla nostra struttura si possono fare delle passeggiate da mezz’oretta a un’ora, attraversando campi, vigne e oliveti. Nei dintorni si può scegliere di passeggiare sui monti, le colline e al mare. Di seguito, alcune proposte.

Trekking nelle colline e nell’Appennino:

  • Monte Catria e Monte Nerone. Tra le montagne dell’Appennino umbro-marchigiano che si scorgono all’orizzonte subito dietro le colline, le vette più vicine sono il Monte Catria (1701 m) e il Monte Nerone (1525 m). Durante la bella stagione si può fare trekking utilizzando i numerosi sentieri ufficiali o fare il bagno nei fiumi.
  • Gola del Furlo. Il Fiume Candigliano si insinua tra le alte pareti rocciose di questa gola. Per facilitare il transito, in epoca romana fu fatta costruire una stretta galleria (76 d.C.) tuttora aperta al traffico. Dalla strada si può vedere la diga di una vecchia centrale elettrica ancora in funzione. Tutta la zona fa parte della Riserva Naturale della Gola del Furlo nota per la sua ricchezza naturalistica sia di flora che di fauna (lupi, aquile reali, falchi pellegrini, gufo reale, ecc.). La Riserva Naturale dispone di sentieri e offre visite naturalistiche guidate. www.riservagoladelfurlo.it
    Nelle vicinanze della Gola sorge l’Abbazia di San Vincenzo, in stile romanico, che conserva resti di affreschi. www.iluoghidelsilenzio.it/abbazia-di-san-vincenzo-al-furlo-acqualagna-pu-2/
    Nella riserva si trova la Casa degli Artisti, un’associazione culturale che espone Landart nel parco. www.landartalfurlo.it

Da visitare sulla costa:

  • Fano 30 km, 30 minuti in macchina
    Fano, antichissimo insediamento sulla costa, è ricordata negli annali della storia per la Battaglia del Metauro del 207 a.C., episodio decisivo nella seconda guerra punica. In seguito Fano divenne un’importante colonia romana collegata alla capitale dalla Via Flamina. Nel 9 d.C. fu dotata da Cesare Ottaviano Augusto di un’imponente cinta muraria provvista di una maestosa porta in pietra bianca conosciuta oggigiorno come Arco d’Augusto. La città di Fano, oltre ai suoi vestigi romani, presenta fortificazioni più recenti tra cui la Rocca Malatestiana. Il centro storico è ricco di palazzi rinascimentali e numerose chiese e conventi. La città di Fano è provvista sia di spiagge libere sia di spiagge attrezzate. Il porto canale funge da elemento di divisione tra la spiaggia Lido, bassa e sabbiosa, e la spiaggia Sassonia, formata da ciottoli e più profonda.
    Tra gli eventi principali:
    – Febbraio: Carnevale di Fano, considerato il più antico d’Italia, è conosciuto per la sfilata di carri allegorici con lancio di dolciumi. www.carnevaledifano.com
    – Fine Luglio: Fano Jazz By The Sea, ciclo di concerti con musicisti di rilevanza internazionale. fanojazzbythesea.com
    – Luglio o Agosto: Fano dei Cesari, rievocazione storica. www.fanumfortunae.eu
    – Ogni secondo weekend del mese: Mercato dell’antiquariato.
  • Senigallia 35 km, 40 minuti in macchina
    Sorge sulla costa del Mar Adriatico, alla foce del fiume Misa e offre ampie spiagge di sabbia. Si trova in un territorio pianeggiante circondato da colline digradanti. Il suo centro storico mantiene  l’impostazione urbanistica della città romana. È città ricca di musei, siti archeologici, architettura ed arte. In estate a Senigallia si svolge un animato festival internazionale di musica e cultura americana degli anni ’40 e ’50 chiamato Summer Jamboree. www.summerjamboree.com
  • Pesaro 40 km, 45 minuti in macchina
    Capoluogo  della provincia, affacciato sul Mare Adriatico e attraversato dal fiume Foglia. Pesaro è una città balneare situata tra due colline costiere: il San Bartolo e l’Ardizio. Il suo centro storico offre interessanti elementi architettonici, soprattutto del periodo rinascimentale. Se le attribuisce il soprannome di “Città della Bicicletta” per via della vasta rete di piste ciclabili. È stata riconosciuta recentemente “Città creativa Unesco della musica” per l’impegno nella diffusione, promozione e rivisitazione della musica del compositore pesarese Gioacchino Rossini. Tra le manifestazioni più importanti ricordiamo il  Rossini Opera Festival che si svolge in estate.
  • Il Monte Conero, un imponente promontorio con strapiombi altissimi sul Mar Adriatico, spettacolari viste panoramiche e spiagge rocciose e sabbiose. Merita sicuramente una gita di un giorno.

Luoghi nell’entroterra:

  • Barchi 1,5 km, 3 minuti in macchina o 20 minuti a piedi
    Barchi – Terre Roveresche è un piccolo borgo che sorge su una collina a 320 m s.l.m. L’intero territorio comunale conta circa 1000 abitanti. Il centro storico, chiamato dai sui abitanti “il castello”, è circondato da un’alta cinta muraria perfettamente conservata. Esiste un piccolo Museo di Orci e Orciai dedicato alla lavorazione tradizionale del vasellame per uso agricolo e domestico. È un territorio molto legato alle tradizioni contadine ed è stato insignito della Bandiera Verde per l’Agricoltura. La parte antica di Barchi è racchiusa all’interno di mura invalicabili e contiene palazzi antichi e case di più semplice fattura. Tutta l’impostazione data al “castello” alla fine del 1500 dall’architetto bolognese Filippo Terzi e voluta nel 1571 dal Duca d’Urbino Guidobaldo II, si mantiene ancora integra. Il “castello” di Barchi viene considerato l’unico esempio completo dell’architetto bolognese realizzato in Italia prima di passare al servizio dei Reali di Spagna e Portogallo. Lo stesso Filippo Terzi disegnò anche i più importanti monumenti barchiesi: Palazzo Comunale, Torre, Porta Nova, Chiesa e Palazzo dei Duchi; inoltre progettò anche la Piazzetta di S. Antonio fuori le mura sotto la ripida salita della Porta Nova per unire castello e borgo che già aveva una sua chiesa. La tradizione divide l’intero abitato antico in rioni: il Castello, il Borgo, il Prato. Quest’ultimo si riferisce alle case addossate alla base delle mura lungo la strada che conduce a Fossombrone. Lo sviluppo moderno è avvenuto lungo la strada che conduce a Orciano e sul pendio della collina in posizione panoramica. (Fonte: www.lavalledelmetauro.it)
    Tra gli eventi che si svolgono ogni anno nel territorio di Barchi ricordiamo:
    – Maggio. ColleMar-athon. Maratona di rilevanza internazionale con un percorso panoramico che si snoda tra le colline partendo da Barchi fino ad arrivare al litorale di Fano. www.ColleMar-athon.com
    – Primo fine settimana di agosto: La Tavlata sul Castell. Sagra centrata sulla riscoperta e valorizzazione della gastronomia tradizionale di Barchi.
  • Mondavio 5 km, 10 minuti in macchina
    Testimone del passato glorioso del paese di Mondavio è la sua cinta muraria culminata da una imponente Rocca Roveresca del ‘400 che ospita attualmente il Museo della Rievocazione Storica con ricostruzioni di ambienti e momenti di vita fra quattrocento e cinquecento e una collezione di armi dell’epoca, tra cui grandi macchine da guerra conservate nel fossato. A Mondavio è stata assegnata la Bandiera Arancione, marchio di qualità turistico ambientale per l’entroterra. È stata inoltre inserita nella lista dei Borghi più belli d’Italia dal Touring Club Italiano. Si consiglia di visitare il  centro storico e la  Rocca Roveresca, il  Museo Civico e il  Teatro Apollo. In agosto si può partecipare alla rievocazione storica della “Caccia al cinghiale“, sfilata in costume d’epoca, con spettacolo di arcieri e banchetto rinascimentale. www.mondavioturismo.it
  • Piagge 12 km, 20 minuti in macchina
    L’Ipogeo di Piagge è un ambiente sotterraneo situato in prossimità dell’ingresso medievale del castello di Piagge, tornato alla luce nel 1996. È un ambiente a pianta cruciforme con volte decorate con simboli cristiani antichissimi. Si ipotizza fosse  un possibile luogo di iniziazione a ordini cavallereschi o di rituali esoterici. turismo.comune.terreroveresche.pu.it/borghi/piagge/ipogeo/
  • Urbino 40 km, 45 minuti in macchina
    La città di Urbino, simbolo del rinascimento italiano, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Già da lontano si scorge l’imponenza del suo Palazzo Ducale, fatto erigere nel ‘400 dal Conte Federico da Montefeltro. Il Palazzo Ducale è inoltre sede della Galleria Nazionale delle Marche con opere di Piero della Francesca e Raffaello (urbinate di nascita). Il centro storico, groviglio di scoscese stradine, è un gioiello architettonico. Oltre a essere una città piena di storia, Urbino è una città vivace e ricca di eventi culturali per la presenza di una grande comunità universitaria. www.vieniaurbino.it
  • Fossombrone 17 km, 20 minuti in macchina
    È il maggior nucleo abitato della media Val Metauro, caratterizzato da un centro d’impronta medievale disteso sul pendio di un colle e dominato da una Cittadella e dai ruderi della Rocca Malatestiana. www.destinazionemarche.it
  • Museo del Balì a Saltara 16 km, 20 minuti in macchina
    Moderno science centre inaugurato nel 2004 e ospitato in una stupenda villa settecentesca, il Museo del Balì è un luogo speciale dove si parla di scienza utilizzando la scienza. www.museodelbali.it
  • Fabriano e il Museo della Carta 50 km, 60 minuti in macchina
    Piccola città, ideale per scoprirla a piedi, passando da una viuzza all’altra. Da visitare il Museo della Carta.
  • Le Grotte di Frasassi, la più grande grotta visitabile d’Europa. www.frasassi.com

I commenti sono chiusi.